Cerca in BibAr

strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/drupal6/sites/all/modules/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 24.

All'Insegna del Giglio

La casa editrice Edizioni all'Insegna del Giglio, fondata nel 1976, ebbe come programma iniziale la ristampa di fonti storiche e la fedele riproposta di testi riguardanti le arti minori in etá rinascimentale. Giá nel 1979 aveva però individuato nell'archeologia medievale la disciplina nella quale si sarebbe specializzata.
La stretta collaborazione con i maggiori archeologi medievisti (italiani e stranieri) ha favorito la nascita di riviste e collane aventi per oggetto la pubblicazione di relazioni di scavo, metodologie di ricerca sul campo, atti di convegni, ecc.
Recentemente ha esteso l'ambito delle sue pubblicazioni ad altri campi dell'archeologia con l'apertura di nuove riviste e collane.
Pur rimanendo l'archeologia la materia principale per le sue pubblicazioni, la Edizioni all'Insegna del Giglio ha in catalogo opere di storia, archivistica e architettura.

 

Indirizzo email: 
info@edigiglio.it

Via della Fangosa 38 - 50032 Borgo S. Lorenzo (FI) - Italia (EU)
TEL. +39 055 8450 216
FAX +39 055 8453 188

Nuova Immagine Editrice

Nuova Immagine Casa Editrice, nata nel 1986 a Siena con lo scopo di pubblicare libri legati al territorio della Toscana e dell'Etruria ed in modo particolare all'archeologia, all'antropologia e alle guide tematiche.

 

Via San Quirico, 13 - 53100 Siena (SI) - Tel. 0577 42625 - Fax 0577 44633

Informazioni

Direttore responsabile
Marco Valenti

Redazione
Marco Valenti, Alessandra Nardini, Vittorio Fronza, Frank Salvadori, Marie Ange Causarano, Carlo Tronti, Federico Salzotti, Mirko Peripimeno, Benjamin Tixier.

Scansione testi

Benvenuto

BibAr - Biblioteca Archeologica On-line è una biblioteca virtuale attraverso la quale è possibile consultare volumi scientifici di argomento archeologico editi da case editrici specializzate. L'idea ispiratrice del progetto è quella di fornire uno strumento rapido ed efficace utile a quanti (studenti, studiosi, appassionati) abbiano la necessità di accedere ad una biblioteca archeologica ben fornita.