Archeologia del paesaggio. IV Ciclo di Lezioni sulla Ricerca applicata in Archeologia (Certosa di Pontignano 1991)

Copertina del volume
Autore:
Bernardi, Manuela (a cura di)

Volume 1 di 1
876 pagine

Editore:
All'Insegna del Giglio - Firenze - 1992

Isbn: 88-7814-048-1

Scansione realizzata da Mirko Peripimeno.
Testo privo di immagini e di riferimenti ai numeri di pagina originali.
Cliccare sui titoli in Indice per scaricare il testo in formato pdf.
Secondo gli accordi con l'editore, questo volume (in versione integrale) è disponibile per la sola consultazione, pertanto non è consentita né la stampa né la copia di testi e immagini.

Abstract:

Il IV ciclo di lezioni sulla ricerca applicata, dedicato a "L'archeologia del paesaggio" (Certosa di Pontignano – Siena, 14-26 gennaio 1991), è stato finalizzato alla trattazione di argomenti specifici proposti dal tema e, per l'Italia, fondamentalmente nuovi. L'elevato numero dei contributi è stato suddiviso in sezioni omogenee, come: "metodi e linee di ricerca", "l'approccio paleoecologico", "fotointerpretazione e trattato informatico delle immagini", "storia e archeologia nello studio del paesaggio", "la ricerca sul campo", "elaborazione e edizione dei dati". Nel complesso il volume rappresenta l'opera più esaustiva in cui l'utilizzo delle fonti storiche, del contributo archeologico e l'ausilio delle più avanzate acquisizioni scientifiche sono finalizzate alla ricostruzione dell'ambiente progresso.

Indice

M. BERNARDI, Premessa, p. 5

B. D'AGOSTINO, Introduzione, p. 17


Sezione I. Metodi e linee di ricerca


G. LEONARDI, Assunzione e analisi dei dati territoriali in funzione della valutazione della diacronia e delle modalità del popolamento, p. 25

A. FLEMING, Landscaper Archaeology in the British Uplands: Opportunities and Problems, p. 67

J. BINTLIFF, Appearance and Reality: Understandig the Buried Landscape through New Techniques in Field Survey, p. 89


Sezione II. L'approccio paleoecologico

P. MURPHY, Paleobotanical Studies on Coastal and Submerged Sites, p. 141

D. D. GILBERTSON, E. C. FLENLEY, N. R. J. FIELLER, A. H. POWERS, J. PADMORE, The Analogue Approach in the Reconstruction of Ancient Human Environments: Statistical Studies of Opal Phytoliths and Grain Size Distributions, p. 165

C.O. HUNT, D. D. GILBERTSON, R. E. DONAHUE, D. D. HARKNESS, C. M. MILLS, Towards a Palaeoecology of the Medieval and Post-medieval Landscape of Tuscany, p. 205

O. RACKHAM, Trees and Woodland in the History and Archaeology of the Landscape, p. 249

G. BARKER, From Bones to Farmers: the Contribution of Archaeozoology to Landscape Archaeology, p. 265

A. K. G. JONES, Coprolites and Faecal Material in Archaeological Deposits: a Methodological Approach, p. 287


Sezione III. Fotointerpretazione e trattamento informatico delle immagini

A. DE GUIO, Archeologia della complessità e calcolatori: un percorso di sopravvivenza fra teorie del caos, attrattori strani, frattali e... Frattaglie del postmoderno, p. 305

W. FERRI, Fotogrammetria ed archeologia: acquisizione ed elaborazione dei dati, p. 391

C. R. MUSSON, R. P. WHIMSTER, Air Photography ant the Study of Ancient Landscapes in Britain, p. 443


Sezione IV. Storia e archeologia nello studio del paesaggio

J. P. VALLAT, Cadastre, fiscalité et paysage: exemples en italie et au proche orient dans l'antiquité, p. 483

A. CARANDINI, Dell'utilità del concetto di "chiefdom" nella ricerca sul territorio, p. 511


Sezione V

M. PASQUINUCCI, La ricerca sul campo: ricerche topografico-archeologico in aree dell'Italia settentrionale e centrale, p. 525

E. REGOLI, Il progetto di ricognizione topografica della valle del Cecina, p. 545

N. TERRENATO, La ricognizione della Val di Cecina: l'evoluzione di una metodologia di ricerca, p. 561

P. LEVEAU, Le territoire agricole d'Arles dans l'antiquité. Relecture de l'histoire economique d'une cité antique à la lumière d'une histoire du milieu, p. 597

T. W. POTTER, Reflection of Twenty-five Years' Fieldwork in the ager faliscus. Approaches to Landscape Archaeology, p. 637

G. ROSADA, Il paesaggio tra fonti e archeologia: il caso della "decima regio'". Dal paesaggio naturale al paesaggio urbano, p. 667

C. A. L. FRENCH, Alluviated Fen-edge Prehistoric Landscapes in Cambridgeshire, England, p. 709

A. GUIDI, La ricerca di superficie in funzione della progettazione e realizzazione di opere pubbliche (strade, gasdotti, linee ferroviarie), p. 733


Sezione VI. Elaborazione e edizione dei dati

G. AZZENA, Tecnologie cartografiche avanzate applicate alla topografia antica, p. 747

E. MITCHELL, Modelli informativi grafici automatici per l'archeologia: orientamenti ed esempi, p. 767

P. SOMMELLA, Carta archeologica d'Italia (Forma Italiae). Esperienze a confronto, p. 797


Appendice


M. VALENTI, Esperienze di ricerca del Laboratorio Cartografia Archeologica della Provincia di Siena. Tendenze del popolamento e modelli insediativi del Chianti senese, p. 805

E. ANTONACCI SANPAOLO, G. BOTTAZZI, S. DE VITIS, M. FORTE, M. T. GUAITOLI, G. GUALANDI, D. LABATE, Relazione preliminare sulle ricognizioni di superficie 1990 nel territorio di Ascoli Satriano (FG) con esempi di "image processing" della fotografia aerea, p. 837

P. VAN DOMMELEN, Una riconsiderazione di ricognizioni estensive: il caso dello Scarlino Survey, p. 859

 

Per acquistare: Pagina web del volume